(Umile) suggerimento ad Albert Einstein…

Albert Einstein

Albert Einstein: “Non so con quali armi verrà combattuta la Terza guerra mondiale, ma la Quarta verrà combattuta con clave e pietre.”

 

Posso dare un umile suggerimento al caro vecchio Einstein ?

La Terza guerra mondiale viene combattuta a colpi di Spread, tassi di interesse e tassi di cambio.

Siete d’accordo ?

Andy Cavallini (andy.cavallini@tin.it)

Gaia-Matrix_anim_small2

4 risposte a “(Umile) suggerimento ad Albert Einstein…

  1. vittorio.orefice@digiway.it

    Sta andando come dite lui (e voi)

    Vittorio Orefice

  2. Non sono più le nazioni a fare la guerra ma i singoli uomini a capo di realtà finanziarie enormi. Il BRIC sta invadendo il mondo non a colpi di cannone ma a colpi di moneta sonante e lavoro a basso costo, e lo sta massacrando. Gli uomini (ma “uomini” è un termine che non si addice loro) stanno guardando e manovrando per arricchirsi ancora di più. Big Pharma, i petrolieri, le industrie alimentari, le banche, sono tra i principali colpevoli della mattanza umana e della povertà del mondo. Noi, per nostro conto, nascondiamo le nostre coscienze in quanto non siamo toccati da questa pestilenza, almeno per il momento…

  3. Loris, mi permetto di contraddirti sul punto finale: siamo già abbondantemente toccati da questa pestilenza; a mio modo di vedere attualmente il nostro è un Paese in via di sotto-sviluppo.
    Nessuna nazione degna di questo nome può sostenere senza serie conseguenze il 50/55% di prelievo fiscale sulle aziende, un prezzo del carburante alle stelle (se confrontato con il potere di acquisto dei cittadini di altri Paesi), una burocrazia ottusa che deprime ed ostacola invece che stimolare, ecc.
    …e la lista potrebbe allungarsi, purtroppo, a dismisura…
    Quello che è peggio, è l’incapacità di reazione di tutti noi (io per primo, ovviamente): se questa è una guerra (anche se non combattuta con le armi ‘convenzionali’), l’unico modo per evitare l’annientamento è di non subire passivamente.
    E prima ancora, di capire che questa è effettivamente una guerra e non un brutto scherzo del destino…

    AC

  4. il mio “non siamo toccati” intende che abbiamo ancora il frigorifero pieno ed il serbatoio pure nonostante la difficoltà nel riempirli. Il problema sarà eclatante nel momento in cui saranno molti ad avere entrambe le cose vuote (ed il molti è prossimo)..
    L’italiano non è mai stato nazionalista se non per brevi intervalli di tempo “obbligatori” durati al massimo vent’anni e poi ha girato le spalle al destino come è solito fare nel momento in cui l’acqua tocca dove sai… Pertanto non è sensibile alla nazione che sta male ma al suo personale tornaconto. Nel momento in cui le persone il cui tornaconto sarà negativo diverrà maggiore di quelle in cui lo stesso rimane positivo, scatterà la scintilla che incendierà tutto. La tragedia sarà che saremo tutti contro tutti non avendo un comune ideale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...