Il mio primo video-Post (…datemi una mano !)

Ciao a tutti, stavolta ci metto la faccia – nel senso più letterale del termine.
E’ da un po’ che rimugino di fare un video-Post; l’attezzatura certo non manca (telecamera e cavalletto, niente di sofisticato), il software neppure (uso abitualmente MovieMaker su Windows e iMovie sul Mac, anche qui, applicazioni rapide da imparare e facili da utilizzare).

Eppure fino ad ora non ho messo in pratica questo buon proposito: timidezza ? pigrizia ? voglia di “volare basso” ?

Chi scrive è abituato da anni a parlare in pubblico, negli ultimi mesi (…chi mi segue lo sa…) ho tenuto una lezione all’università (il mitico LIUC a Castellanza) e sono stato uno dei relatori alla Social Media Week di Milano (bellissima iniziativa, ancora grazie e complimenti agli organizzatori).

Parlare in video non dovrebbe quindi essere (per me) così dificile, vero ?

Ecco la mia risposta: finché non si prova, non si capisce quanto fottutamente rognoso sia…!
…e sfido chiunque a dirmi il contrario…

Io ci ho provato e la mediocrità (…per non dire peggio…) del risultato – che sottopongo a tutti senza censure e con tanto coraggio – mi spinge a chiedervi aiuto per fare meglio (fare peggio non credo sia possibile !).

Cliccate sul televisorino qui sotto per vedere il mio video-Post.

Datemi una mano: chi di voi ha esperienza e sa parlare in video, mi dia tutte le dritte del caso: ne farò tesoro e le pubblicherò sul mio blog (http://www.gaia-matrix.com); vi chiedo solo la gentilezza di tralasciare commenti del tipo “Sentiti pirla !” in quanto inutili e poco costruttivi.

Grazie in anticipo per i vostri feedback.

Andy Cavallini (andy.cavallini@tin.it)

PS: ricordate, anche realizzare un video-Post è ‘Digital Reputation Management’ !!!

11 risposte a “Il mio primo video-Post (…datemi una mano !)

  1. Ciao Caro Amico Andy in merito a quanto hai richiesto circa il tuo messaggio attraverso il filmato mi permetto rilevare 2 cose che mi sembrano importanti.Almeno io così credo.
    1) eviterei nel modo più assoluto di coprire gli occhi e buona parte del viso con degli occhiali da sole. Il motivo è semplice tu vuoi che il video sia efficace ed allora chi ti ascolta deve vederti in viso altrimenti può pensare che non sei sincero
    2) userei uno sfondo come quello che è al termine del tuo filmato e se il messaggio è un po lungo lo renderei più vivo staccando dal primo piano del tuo volto per inquadrare il mare o un qualcosa di bello e continuerei a parlare dell’argomento e poco prima di terminare ritornerei sul tuo primo piano.
    3) Qui purtroppo non puoi farci nulla, io preferirei che la voce fosse forte e chiara e possibilmente senza difetti come nel caso la erre tua che in quache modo diciamo rende meno chiare le parole che pronunci, nel senso che a me danno un senso di poca chiarezza. Quest’ultimo difetto puoi eliminarlo ricorrendo al doppiaggio si tu parli ma poi nel filmato tramite mikemaker ci attacchi un discorso fatto da un uomo con la voce calda e suadente di cui io parlavo prima. Puoi eventualmente ricorrere alla voce fuori campo che ti intervista o viceversa sei tu l’intervistatore e la maggior parte del discorso lo fai pronunciare alla tua interlocutrice. Mi permetto di suggerirti quanto ho detto perche ho provato ad usare lo stesso mezzo chehai usato tu unendo tutta una serie di foto alle quali poi ho unito sia un commento scritto sia un commento sonoro musicale e si può anche mettere un commento vocale preregistrato. Quindi come vedi con una spesa veramente minima puoi fare un ottimo lavoro amatoriale. Spero di esserti stato utile. Ciao Antonio

  2. Senti perche usi come fondo la tinta nera fa apparire tutto molto tetro; io userei qualcosa di molto chiaro per esempio il fondi del bottone con su scritto accedi non mi dispiace. Pensaci un po su. Ciao Antonio

  3. Federica (Italy)

    Ciao, credo che non sia la paura quello che ti blocchi, ma un po’ di “tenerezza insicurezz”.
    Nel video comunicare ha una grande importanza il senso del ritmo, tu esprimi concetti importanti con toni mono-corde, senza enfasi … si può rimediare ovvio, se vuoi ci sono.
    Altra cosa: cosa è più importante, il passaggio, il messaggio o tu?
    Secondo me potresti trovare una location più neutra o più adatta.
    Forza non mollare! Comunicare e farlo bene è l’attività più bella che ci sia ed è possibile (secondo me) con costanza, studio, esercizio e passione.
    Federica

  4. Ciao Antonio, grazie tantissime per le tue indicazioni – tutte molto utili.
    Purtroppo chi come me ha la R-moscia è un po’ penalizzato, ed in effetti non c’è rimedio; farsi doppiare è la soluzione ideale se si cambia la lingua, ad es. italiano ed inglese.
    Se però si rimane solo sulla lingua italiana, temo che il doppiaggio rende meno ‘genuino’ il video; dovrei sforzarmi di migliorare la dizione e ridurre (!) le parole piene di R.
    Oppure parlo in inglese, lingua in cui la R-moscia dà effettivamente meno fastidio.

    Bye,

    AC

  5. Ciao Federica, credo che tanta pratica possa effettivamente giovare.
    Circa la location, stare bordo-lago con le barche come sfondo non mi dispiaceva – non mi pare ci siano stati “disturbi” o distrazioni, cosa ne dici ?

    Grazie per il tuo commento,

    AC

  6. Ciao Andy, visto il video 2 volte ed i mei commenti sono i seguenti:
    1) per essere la prima volta è andato anche abbastanza liscio il tutto, parlo a livello di fluidità dei discorsi.
    2) la location era “impossibile” perché le continue “ondine” della darsena in sottofondo disturbano la concentrazione.
    3) sfondo da migliorare, sicuramente le verdi montagne sullo sfondo sarebbero state meglio visto che tutti gli oggetti “disturbano” la concentrazione sul messaggio del relatore;
    3) il tuo linguaggio è chiaro ma dovresti enfatizzare di più i concetti che ritieni più importanti da “passare”
    4) secondo me il mezzo busto è migliore del solo volto, ma nel mezzo busto dovrai scegliere un abbigliamento “in-linea” con il messaggio che vuoi dare (SJ docet).
    A presto.
    Enrico Fiore enrico.fiore@gmail.com
    Padova

  7. Ciao Enrico, grazie per le preziose indicazioni !
    Tutte semplici da implementare, ma estremamente utili.

    Bye,

    AC

  8. Ciao Andy, come prima prova non mi sembra malvagia. Non mi soffermo sui contenuti che sono temi che ti appartengono e che sei in grado di sviluppare come meglio credi. Concordo sulla location che distoglie l’attenzione, sull’occhiale che nasconde lo sguardo e aggiungerei che la postura non frontale sembra indicare la volontà di fare in fretta e uscire velocemente dal contesto. Inquadratura troppo stretta. Trovo efficace la tua caratteristica della erre che comunque ti distingue (ricordiamo il testimonial con la benda nera sull’occhio nelle campagne stampa di Mister Ogilvy). Concordo sull’aumentare l’enfasi del discorso. So che è difficilissimo anche per chi è abituato a parlare in pubblico. Attendiamo la nuova versione. Spacca tutto😉

  9. Grazie tante per le indicazioni e per il tifo !

    Riproverò e farò meglio,

    AC

  10. Pingback: Digest: su “Il mio primo video-Post” (grazie per avermi dato una mano !) | Meeting delle Idee

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...