La Digital Reputation di Ralph Lauren…

NOTA PRIMA DI INIZIARE: fra qualche giorno renderò disponibile qui su http://www.gaia-matrix.com la versione riveduta e corretta del mio ebook su “Social Media & Digital Reputation” (nuova grafica e contenuti ancora più interessanti) – lo potrete ovviamente scaricare gratuitamente, non perdetevelo !

Detto questo, parliamo di Ralph Lauran

                                                                        

Digital Reputation Management

Cari Direttori Marketing/Vendite, quando il noto brand newyorkese Ralph Lauren (http://www.ralphlauren.com/) ha deciso, in anticipo sui tempi (e soprattutto in anticipo rispetto ai propri principali competitors) di gestire la propria Digital Reputation, lo ha fatto nella migliore delle maniere.

Innanzitutto ha creato l’hub, cioè il proprio sito di e-commerce, probabilmente il primo vero, significativo sito di commercio elettronico di tutto l’universo del Luxury – un validissimo punto di riferimento per l’acquisto dei suoi prodotti, senza lo svantaggio di inflazionare/diluire il noto marchio.

Poi ha creato “Ralph Lauren Magazine”, una pubblicazione online sempre aggiornata, con contenuti di qualità; l’azienda non si è fermata, infatti ha fatto nascere “Ralph Lauren TV”, un web-channel (cioè un canale televisivo su Internet) che racconta la Moda, il Design, lo Sport – senza tralasciare interessanti interviste alle celebrità.

Questi (…e non solo questi…) sono i pezzi del puzzle che compongono un concetto che ancora oggi molte aziende fanno fatica a comprendere, figuriamoci a padroneggiare – mi riferisco all’ottima web-fusione tra commercio e contenuti: invece di spingere i singoli prodotti, si propone invece una accattivante idea di life-style “brandizzato” – il tutto in chiave Digital Reputation.

Cosa ne pensate ? Secondo voi ci sono brand italiani (magari proprio del Luxury) in grado di tenere testa al gigante americano ?

Andy Cavallini (andy.cavallini@tin.it)

2 risposte a “La Digital Reputation di Ralph Lauren…

  1. Mi ricordo le incursioni di Ralph lauren nella sit-com Friends (Rachel – Jannifer Aniston lavorava presso di lui). Credo che in italia manchi la mentalità per fare qualcosa del genere. Sicuramente qualche brand lo seguirà, ma solo se ne vedrà un ritorno economico, prima che d’immagine.

  2. L’esagerata attenzione per il ROI con un Break-even a tre giorni (…!) è il nemico numero uno della classe imprenditoriale italiana.
    …e non solo per le attività di Marketing e Promozione…

    Da dove nasce ?
    Mie personali (e parziali) convinzioni:
    – da un sistema creditizio che forse pretende un bel ROI con un Break-even a due giorni (…!!!)
    – dalla difficoltà di liquidare le fatture attive (ragionevolmente) in tempi certi ed al 100%
    – dall’eccessiva attenzione al Profitti-e-Perdite rispetto allo Stato Patrimoniale (…è lì che sta l’Attivo Circolante…!)
    – ecc.

    Bye,

    AC

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...