L’interfaccia utente ‘touch’ di iPad & Co.

Uno degli elementi che contribuisce più significativamente al successo dell’iPad (e dei suoi colleghi in arrivo) è proprio l’interfaccia utente.

Siamo abituati da anni e anni alla metafora delle finestre, delle icone, del mouse e della sua freccina sullo schermo – quello che i tecnici, in inglese, chiamano interfaccia WIMP (Windows-Icon-Mouse-Pointer). La troviamo su Microsoft Windows e sugli stessi computer della Apple.

Pensate al puntatore (la freccina di cui sopra): è il manipolatore universale, se il mouse sparisce (a favore delle dita e del tocco), deve necessariamente sparire anche il puntatore.

Senza il puntatore, azioni come muovere, ridimensionare, minimizzare, massimizzare, “passare-sopra”, chiudere, diventano innaturali e scomode tramite touch.

Qualunque azione in cui si deve tenere schiacciato un tasto (della tastiera o del mouse) e contemporaneamente muovere il puntatore (tipicamente per selezionare del testo, scrollare, ecc.), non ha alcun riscontro nell’operare con un touch screen.

Morale: tutte queste modalità di interazione devono essere ripensate.

Ad esempio Apple sfrutta in tal senso il multi-touch: per zoomare e ruotare le immagini si usano due dita (comodo, immediato ed intuitivo).

In conclusione, traslare l’approccio WIMP nel mondo del touch-screen è causa di sicuro insuccesso; se si vuole utilizzare al meglio il touch-screen è prima assolutamente necessario dimenticare mouse, finestre, ecc. e ripartire da capo – esattamente come ha fatto – correttamente – Apple per l’iPad.

Andy Cavallini (andy.cavallini@tin.it

I vostri feedback sono molto apprezzati

Per la versione in inglese di questo Post: http://meetingofideas.wordpress.com

Se siete interessati al mondo delle Applicazioni Mobile, dei Tablets (iPad & Co.) e degli Smartphone (…e prossimamente della Digital Reputation !), continuate a seguire il mio blog, cliccate su ‘Sign me up!’ per non perdere i prossimi Post !

2 risposte a “L’interfaccia utente ‘touch’ di iPad & Co.

  1. Certo.
    E l’altra che farà scuola è l’interfaccia di Google per la TV.
    Anche qui niente WIMP ma una modalità nuova di interazione.
    E forse, grazie a questa intuizione, vedremo finalmente attuarsi la convergenza tra web e TV: alla fine ci voleva poco… si fa per dire!

  2. Era ora, dopo parecchio tempo, che ci fosse qualcosa di nuovo in ambito informatico !
    Iniziavo ad annoiarmi…

    AC

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...