Lavorare per Procedure o per Obiettivi ?

L’approccio per Funzioni (la ‘Produzione’, le ‘Vendite’, gli ‘Acquisti’, ecc.) è sublime se si vuole che le persone svolgano compiti determinati, efficientemente ed efficacemente, in una ben precisa maniera (…l’esempio della catena di montaggio è molto appropriato…); sono noti a priori tanto i risultati attesi, quanto la modalità per conseguirli.

Il modo di lavorare tradizionale dell’Azienda Funzionale è infatti “per Procedure”, che significa dare ordini specifici ed operativi, far rispettare alla lettera procedure e regole, introdurre vincoli da cui non si può derogare, ecc. E’ chiaro che dire esattamente che cosa fare a una persona implica privarla di qualsiasi opportunità di iniziativa.

Quand’è che le Aziende così descritte, dopo 150 anni di onorato servizio – hanno iniziato a perdere colpi ?

Quando…

Quando le dinamiche del mercato globale (in pratica i Clienti ed i Concorrenti) hanno via via spinto le Aziende ad immaginare sempre nuovi prodotti e servizi, nonché approcci inediti; siamo oggi di fronte a una realtà in cui non solo non è chiaro come raggiungere il risultato atteso, ma spesso non si sa con precisione neanche quale debba essere tale risultato. Sta così necessariamente prendendo sempre più piede il cosiddetto “lavoratore creativo”, che trova soluzioni, fa proposte, inventa cose nuove usando il cervello ed il proprio talento, invece che procedure già scritte – per il semplice fatto che le procedure non sono disponibili e, se anche lo sono, sono già obsolete. Il conformismo deve lasciare spazio all’individualità.

E’ un peccato che la tradizionale Azienda Funzionale continui a gestire anacronisticamente questa nuova importante figura, alla stregua di un operaio alla catena di montaggio – cioè per Procedure invece che per Obiettivi.

E’ proprio questo il nocciolo del problema.

Una volta l’Azienda era un’entità bipolare: c’era chi gestiva (Comando&Controllo, Processo Decisionale) e c’era chi eseguiva (Operatività). Oggi, dovendo inevitabilmente passare da un modo di lavorare per Procedure ad uno per Obiettivi, giocoforza anche chi esegue deve essere nella posizione di prendere iniziative (e quindi decisioni), e per farlo deve poter avere tutte le informazioni necessarie senza vincoli ed ostacoli e deve essere in grado di interagire/collaborare con chiunque reputi utile – senza conflitti.

Riassumendo: lavorare per Obiettivi in un’Azienda organizzata per Funzioni non è impossibile, ma risulta comunque molto difficile perché le Funzioni, per propria natura, favoriscono i conflitti, intralciano la Comunicazione/Collaborazione ed ostacolano la libera iniziativa.

Andy Cavallini (andy.cavallini@tin.it)

5 risposte a “Lavorare per Procedure o per Obiettivi ?

  1. Sono pienamente d’accordo sulla necessità di passare da una visione dell’organizzazione aziendale per funzioni (che spesso è anche verticale, rigida, direttiva) ad un’organizzazione in rete (che ambisce ad essere relazionale, collaborativa, creativa); ma la domanda è perchè se in tanti siamo consapevoli di questa necessità, e se a livello personale tocchiamo con mano l’importanza delle reti orizzontali, poi nelle nostre aziende (o con i nostri clienti, da consulenti) è quasi impossibile riuscire a scardinare “l’approccio per funzioni”?

  2. E’ una bella domanda…

    Le possibili risposte (non poco provocatorie…) potrebbero essere:

    1) si è sempre fatto così (è triste, ma è pur sempre una risposta)

    2) chi sta sopra e comanda ritiene di perdere potere in un’organizzazione per Processi (che descriverò meglio in un prossimo Post su https://meetingdelleidee.wordpress.com/ )

    3) chi sta sopra e comanda non si fida dei propri sottoposti (…e quindi no “delega”, no “lavorare per obiettivi”, ecc.)

    4) chi sta sopra e decide ritiene di non essere capace di gestire la complessità di un’azienda organizzata per Processi

    5) gli operativi, senza un’adeguata preparazione (comunque costosa e time-consuming), non sono in grado di lavorare con successo per Processi

    Altre…?

    Cosa ne pensate ?

    AC

  3. Stefano F. suggerisce:

    “Aggiungo tre risposte
    1) non si insegna e non si vuole insegnare a lavorare per processi (lavorare per funzioni è più facile)
    2) resistenza al cambiamento
    3) diffcoltà nel fissare obiettivi transfunzionali (è più facile stabilire target di vendita/di magazzino/di Pl&L)”

    A me piace particolarmente l’ultima delle tre, perché è strumentale ad significativo cambiamento della mentalità aziendale.

    AC

  4. Prepariamoci a ad “uccidere” l’Azienda rigidamente Funzionale…

    La struttura organizzativa dell’Azienda Funzionale con tutte le sue criticità è un’invenzione dell’Uomo, tanto quanto lo è il Compact disc.

    Con l’andare del tempo la maggior parte delle invenzioni perde la propria utilità, perché cambiano i requisiti, le esigenze e si trovano soluzioni migliori. Quelli che prima erano aspetti negativi ma secondari, nel tempo sono diventate criticità salienti – e non possiamo lasciare le cose come stanno, nella speranza che tutto tornerà come prima, perché non succederà, è solo una pia illusione.

    Da qui la necessità di modificare questa struttura organizzativa, di svecchiarla, affinché l’Azienda torni ad essere reattiva e competitiva, e sostenga il talento di chi vi lavora, invece di ostacolarlo.

    Un po’ come la moderna organizzazione terroristica con le sue cellule è una valida evoluzione della tradizionale (e rigida) struttura Piramidale dell’organizzazione militare, perché non applicare una nuova struttura organizzativa aziendale che superi quella attuale ?

    Fra qualche giorno pubblicherò un Post che entrerà nel merito di questa struttura innovativa – sarà bello tosto, siate preparati…

    AC

  5. …in Azienda, l’approccio per Processi implica la scomparsa delle Funzioni ?

    Nuovo Post su: https://meetingdelleidee.wordpress.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...