Tanti ottimi “locali” (le Funzioni aziendali) non fanno necessariamente un ottimo “globale” (l’Azienda nel suo insieme)

I tempi sono cambiati significativamente e la catena di montaggio oggi ha sicuramente perso il ruolo di protagonista, per lasciare spazio al Terziario avanzato della società dell’informazione; ciononostante, le “moderne aziende” continuano a basarsi sul medesimo concetto di Funzione (Marketing, Vendite, Produzione, Acquisti, ecc.) che caratterizzava le aziende del 19° secolo – che a propria volta prendeva ispirazione dall’organizzazione più vecchia del mondo, quella militare (vedi antichi romani e compagnia bella…).

La “moderna azienda” opera quindi come un sistema composto da tante componenti (le Funzioni, appunto) che si influenzano a vicenda: spesso in maniera positiva (con un benefico effetto leva), ma eventualmente anche in maniera negativa, nuocendosi reciprocamente; in sintesi, ciò che è bene per una Funzione, spesso contestualmente può essere male per un’altra. A causa di queste complesse influenze reciproche, ogni singola Funzione può anche svolgere in modo eccellente il proprio lavoro, ma ciò non implica l’ottimizzazione dell’Azienda nel suo insieme.E’ proprio così: si può avere un’Azienda nel suo insieme sub-ottimizzata, nonostante sia un sistema costituito da Funzioni individualmente ottimizzate. In altre parole, tanti ottimi locali non fanno necessariamente un ottimo globale.

Facciamo un esempio pratico: la Funzione Vendite vs. la Funzione Produzione.

La Funzione Vendite ha come obiettivo massimizzare il Fatturato (senza perdere di vista il Margine) e per farlo al meglio vorrebbe:

  • un assortimento vastissimo, di prodotti individualmente customizzabili
  • prodotti aggiornati frequentemente, ogni giorno nuove versioni, colori, ecc.
  • disponibilità dei prodotti in base alla “stagionalità”, ad esempio a Natale il doppio dello stock normale
  • qualità elevatissima e massima affidabilità dei prodotti
  • …eccetera

La Funzione Produzione contestualmente ha come obiettivo invece quello di minimizzare i Costi di Produzione, e per farlo al meglio vorrebbe:

  • un assortimento di prodotti limitato, anzi, un solo ed unico prodotto
  • nessun tipo di customizzazione
  • nessun aggiornamento o nuova versione del prodotto
  • volumi di produzione costanti nel tempo
  • qualità appena sufficiente, tal da consentire ritmi di produzione elevati, manodopera non qualificata, materie prime low-cost, ecc.
  • …eccetera

Allora l’assortimento come deve essere ? Vasto e dinamico come vogliono le Vendite o limitato e statico come vuole la Produzione ?

Il desiderio di ottenere il miglior risultato in funzione di obiettivi contrastanti genera a livello di Azienda dei conflitti tra Funzioni; gestire l’Azienda quindi è sinonimo di gestione controllata dei conflitti e negoziazione tra le varie Funzioni. Il risultato sarà una soluzione di compromesso, che come tale è sicuramente sub-ottimale.

 Andy Cavallini (andy.cavallini@tin.it)

2 risposte a “Tanti ottimi “locali” (le Funzioni aziendali) non fanno necessariamente un ottimo “globale” (l’Azienda nel suo insieme)

  1. Ecco un commento ricevuto via email dall’amico ed ex-collega Andrea B.
    La mia risposta sarà un Post che sto preparando e che pubblicherò fra qualche giorno, non appena sarà pronto.
    AC


    In effetti ,quanto tu descrivi è un fatto contingente per aziende basate su funzioni aziendali, ma come poter risolvere i possibili conflitti derivanti da obiettivi funzionali così differenti?

    La risposta che io fornirei è puramente accademica: il controllo di gestione dell’azienda in base agli obiettivi globali stabiliti in sede di budget, deve poi declinare in sotto-obiettivi funzionali compatibili con l’ottimo globale.
    Altrimenti si dovrebbe porre mano ad una nuova organizzazione in base alla famosa “mission” aziendale.

    Tu pensavi ad altre soluzioni?

  2. Lo stesso ragionamento lo si è già esteso alla “Supply Chain”!
    Non è più azienda contro azienda ma supply chain contro supply chian…

    VI scrivo anche per segnalarvi ring (http://ring.5core.it), la rivista degli ingegneri nata per promuovere articoli scritti da giovani ingegneri e discutere su tematiche ingegneristiche senza scopo di lucro ma per promuovere il vostro lavoro!
    Se volte fare uno scambio di link (anche per aumentare il pagerank di ciascun sito) fatemi sapere….

    Nicola

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...